print

Le Virtù Teramane si assaggiano solo il primo maggio

Quando:

Regione: Abruzzo • Provincia: Teramo

Attenzione: questa è la scheda di un'edizione passata. Cerca sul sito o verifica coi riferimenti riportati nel testo se esiste un'edizione in programma per quest'anno.
Le Virtù Teramane si assaggiano solo il primo maggio

Un piatto tipico che è possibile assaggiare solo una volta all'anno, il primo giorno di maggio, in accordo con le antiche celebrazioni di Calendimaggio: queste sono le Virtù teramane, un complesso piatto di primizie che si gusta ogni anno a Teramo a scopo propiziatorio.

Ai profani le virtù paiono una semplice minestra, ma in realtà è un piatto molto complesso, che richiede ben tre giorni di lavoro in cucina da parte di più persone, ereditando la coralità dell'antica vita contadina. Nelle Virtù vengono impiegate  verdure novelle ed erbe, legumi freschi e secchi aromi, carni miste di maiale, sugo di carne, spezie, diversi formati di pasta, secca e fatta in casa, più un filo d'olio e pecorino grattuggiato al momento di servire in tavola.

Pur trattandosi di un piatto tradizionale povero e casalingo, non viene concesso nulla alla casualità: gli ingredienti e le modalità di preparazione delle virtù sono rigorosamente stabiliti dal comitato di esperti dedicato, criteri che vengono seguiti anche da tutti i ristoranti della città che il primo di maggio propongono il piatto nel proprio menu.

 

 

Le Virtù Teramane si assaggiano solo il primo maggio

Titolo dell'evento: Le Virtù Teramane si assaggiano solo il primo maggio

A Teramo il primo maggio di ogni anno si può assaggiare il piatto tipico delle Virtù, un complesso assieme di primizie ed ingredienti che va a creare un prodotto gastronomico complesso e molto apprezzato, derivato dagli antichi riti propiziatori della civiltà contadina.

Luogo: Comune
Indirizzo: Teramo

Sito web per approfondire: http://www.arteramo.it/

Vuoi restare aggiornato sui prossimi eventi pubblicati?

* campi obbligatori