Agri e Slow Travel Expo

Dove: Lombardia / Bergamo

Attenzione: questa è la scheda di un'edizione passata. Cerca sul sito o verifica coi riferimenti riportati nel testo se esiste un'edizione in programma per quest'anno.

Agri e Slow Travel Expo

Il turismo del futuro è lento e sostenibile, emozionale e di scoperta, rurale ed esperienziale. Agri e Slow Travel Expo, Fiera dei Territori, apre domani 31 marzo 2023 alle ore 15 alla Fiera di Bergamo, proponendo agli operatori e al pubblico le nuove filosofie di viaggio. Giunta all’8^ edizione, la Fiera Internazionale del turismo slow, active, outdoor e sostenibile, intende valorizzare e far scoprire i territori. Non intesi come semplici mete, ma come esperienze autentiche e immersive, dall’arrivo alla partenza. Destinazioni che si promuovono attraverso la natura, arte, cultura, tradizioni, cammini, trekking, itinerari in bicicletta, vie d’acqua e percorsi spirituali. Con l'occhio rivolto all'accessibilità, uno dei focus della manifestazione

La Fiera dei Territori Agri e Slow Travel Expo sarà aperta dal 31 marzo al 2 aprile 2023. L'ingresso è gratuito con i seguenti orari: venerdì 31 marzo dalle 15:00 alle 22:00, sabato 1 aprile dalle 15:00 alle 22:00, domenica 2 aprile dalle 10:00 alle ore 19:00.

Ecco i numeri: 16.000 mq espositivi (metà al coperto e metà in area esterna), oltre 130 espositori tra nazionali e internazionali, 61 buyer (25 nazionali e 36 internazionali), oltre 120 eventi tra incontri, convegni, eventi ed appuntamenti, che si svolgeranno su due palchi e nelle sale Caravaggio e Colleoni, dove si alterneranno oltre 100 relatori.

Una Fiera dedicata alla scoperta di proposte ed esperienze che consentano di conoscere destinazioni, borghi storici, cammini, vie d'acqua, Sagre di Qualità, piste ciclabili, territori meno noti. Realtà che consentano di scoprire un nuovo modo di viaggiare, un turismo più lento, autentico coinvolgente. Non semplici stand, ma vere e proprie esperienze da vivere, che accompagneranno i visitatori alla scoperta di un nuovo modo di viaggiare.

B2B, il volto business di Agri e Slow Travel Expo

Una sessantina i buyer complessivi. Sono 25 quelli nazionali di diverse provenienze (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto); 36 invece i buyer internazionali, di diverse provenienze (1 Austria, 2 Belgio, 2 Canada, 1 Repubblica Ceca, 1 Danimarca, 2 Francia, 2 Germania, 1 Israele, 1 Paesi Bassi, 3 Norvegia, 1 Polonia, 1 Slovacchia, 1 Svezia, 1 Svizzera, 5 Regno Unito, 5 USA). Oltre 940 gli incontri business to business programmati tra buyer e seller.... leggi tutto»

B2C, la parte espositiva aperta al pubblico

Oltre 130 espositori tra nazionali e internazionali; tra questi, sono più di 70 gli operatori internazionali rappresentati. Gli eventi sono oltre 120, tra show cooking, presentazioni, incontri ed esibizioni, concerti jazz, blues e pop. Oltre dieci le Sagre di Qualità, in rappresentanza di diverse Regioni d’Italia.

Enit e il Villaggio della montagna

Provare lo sci di fondo in fiera? Ad Agri e Slow Travel Expo è possibile, grazie a una pista esterna dove si può simulare una sciata in montagna guidati da esperti istruttori. È solo uno degli sport che si potranno provare dal 31 marzo al 2 aprile 2023 al Villaggio della montagna, organizzato in collaborazione con ENIT. Un’area aperta al pubblico, dove i più piccoli potranno divertirsi con tante attività e i più grandi conoscere le enormi potenzialità di una vacanza in montagna. Nel Villaggio della montagna si troveranno infatti tante proposte esperienziali, come le pareti di arrampicata del CAI, percorsi per mettere alla prova chi in montagna vorrà cimentarsi in un’escursione in mountain bike oppure nel nordic walking con le racchette. Tante idee da provare in vista della prossima vacanza in montagna.

La montagna sarà protagonista della giornata di apertura al pubblico di Agri e Slow Travel Expo venerdì 31 marzo 2023 con Enjoy the Mountains, Vivere la montagna. Un evento dedicato a incontri, presentazioni, esibizioni e dibattiti, che vedrà il coinvolgimento di giornalisti, testimonial, atleti esperti e operatori di montagna.

Sapori d’Italia al Villaggio delle Sagre di qualità

Le Sagre di Qualità, marchio istituito da Unpli Unione Pro Loco Italiane e attribuito alle sagre espressione dell’identità e della cultura dei territori, saranno presenti ad Agri e Slow Travel Expo con una folta rappresentanza, oltre 10. Attraverso il prestigioso riconoscimento, l'Unpli si impegna a salvaguardare e promuovere le più rappresentative sagre italiane come patrimonio da tutelare. Le manifestazioni sono infatti in grado di valorizzare i valori e le eccellenze anche enogastronomiche dei territori, che così tramandano nel tempo storia e tradizioni. Ad oggi sono 49 le Sagre di Qualità certificate Unpli, che in questo modo si ritaglia il ruolo di “certificatore” delle bellezze e meraviglie dell'Italia, biglietto da visita dell'offerta turistica. Agri e Slow Travel Expo sarà l'occasione per intraprendere un viaggio nell’Italia dei sapori, da Nord a Sud, dalle alpi alle isole. Per scoprire eccellenze poco conosciute e piatti tramandati di famiglia in famiglia fino a diventare il simbolo di un luogo. Il Villaggio delle Sagre di Qualità dell’Unpli presenterà itinerari enogastronomici che guidano alla scoperta dei territori, show cooking in cui assaporare ricette tipiche della cucina popolare, appuntamenti ed eventi da segnare in agenda.

Scoprire l’Italia con i treni storici della Fondazione Ferrovie dello Stato

La Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane, diretta dal bergamasco Luigi Cantamessa, presenta ad Agri e Slow Travel Expo l’esperienza unica di conoscere le regioni italiane a bordo di locomotive a vapore, antiche carrozze e littorine che si inerpicano sui binari senza tempo. In aprile ripartirà il Treno di Dante, convoglio che accompagna i viaggiatori alla scoperta dell’Appennino Tosco-Romagnolo nei luoghi dell’esilio del sommo poeta. Tra le ferrovie turistiche tornate a nuova vita per favorire un nuovo modello di turismo slow e sostenibile dal nord al sud della penisola, c’è l’incredibile viaggio che porta a scoprire la Sicilia, regione che vanta ben tre linee ad uso turistico, ovvero la Ferrovia dei Templi Agrigento – Porto Empedocle, la Noto – Pachino e la Alcantara – Randazzo.

Di regione in regione scoprire l’Italia più autentica

Da Bologna e Modena, alla Liguria, passando per il Lazio fino alla Sicilia e alla Calabria. I territori si presentano ad Agri e Slow Travel Expo svelando attività ed esperienze nuove per scoprire le bellezze italiane. Itinerari curiosi come l’enotrekking proposto dalla Regione Lazio, che presenta anche percorsi inediti in particolare di Roma e i suoi dintorni, della Valle del Tevere, del litorale laziale, della Ciociaria e Valle Comino, dei monti Simbruini e il suo parco. Luoghi ancora autentici e dove sempre più spesso le antiche tradizioni si presentano al mondo del turismo con strumenti che guardano al futuro. Regioni che si mostrano con un volto nuovo, come la Sicilia, che propone un’esperienza autentica e immersiva dell’Isola: itinerari culturali e del gusto, 500 km di percorsi cicloturistici, cammini e trekking naturalistici, hiking tra i vigneti e gli oliveti. Cammini e percorsi alle porte di casa, nel modenese, dove è possibile scegliere quello che più appassiona, prima di partire da casa, con volo 3 D sull’itinerario. Per chi preferisce la bicicletta tanti percorsi per le 2 ruote, come la Ciclovia del Sole presentata da Bologna Welcome, un percorso ciclabile adatto a tutti che attraversa la pianura bolognese, collegandola al resto dell’Europa. Itinerari sensoriali e del gusto svelano una Liguria inedita con 360 Liguria, con dimostrazioni pratiche di distillazione della lavanda con alambicco di questa pianta e percorsi organolettici per scoprire le caratteristiche dell’olio d’oliva più pregiato.

Focus sul turismo accessibile con ENAT

Rendere le destinazioni accessibili a tutti i visitatori e promuovere un turismo più inclusivo. È l’obiettivo di ENAT, la rete europea per il turismo accessibile. I turisti con problemi di disabilità e/o bisogni particolari incontrano difficoltà nell’accedere nelle destinazioni turistiche, così come nella vita di tutti i giorni, ai servizi, ai trasporti, alle strutture ricettive e alle diverse attrazioni turistiche dei territori. L’accesso al turismo è un diritto per tutti garantito dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità, ma c’è ancora molta strada da fare. Il mercato potenziale per il turismo accessibile in Europa è stimato in 130 milioni di persone, con un potere di spesa annuale di oltre 68 miliardi di euro. Un dato che include turisti con disabilità, persone anziane, donne incinte, famiglie con bambini piccoli e persone con problemi cronici di salute o con una disabilità temporanea. Sono persone che per intraprendere un viaggio, una vacanza, hanno bisogno di un turismo più accessibile. È un mercato sempre più ampio a cui ENAT sta cercando di dare una risposta.

Info: agri-slow-travel@promoberg.it

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Accetto l'informativa sulla privacy e di ricevere le newsletter*

Agri e Slow Travel Expo

Coordinate dell'evento

Titolo: Agri e Slow Travel Expo

Luogo: Fiera a Bergamo - Via Lunga, 24125 Bergamo (BG)

Periodo / giorno di svolgimento: -

Organizzatore / promotore dell'evento: Agri Travel Expo

Per approfondire sul web: https://www.agritravelexpo.it/





Resta aggiornato su eventi e sagre
scaricando l'app
di
Itinerari nell'Arte e Itinerari nel Gusto!

itinerApp - appuntaeventi

Disponibile su Google Play
Scarica da Apple Store