L'oro verde DOP
Bronte, la capitale italiana del pistacchio

Bronte, la capitale italiana del pistacchio

Il pistacchio è un prodotto molto amato dagli italiani. Viene impiegato spesso in pasticceria come ingrediente per torte, biscotti e gelati ma lo incontriamo comunemente anche per aromatizzare le carni insaccate.

Il nostro paese rientra tra i produttori di questo frutto dal gusto inconfondibile che viene coltivato in Sicilia, a Bronte, in provincia di Catania, alle pendici dell'Etna.
Il “Pistacchio verde di Bronte D.O.P.“ ha ottenuto la Denominazione di Origine Protetta nel 2009 e rappresenta l’1% della produzione mondiale di pistacchio.

Pistacchio di Bronte

Perché il Pistacchio di Bronte DOP è una perla preziosa della frutticoltura italiana e mondiale?

Il Pistacchio di Bronte DOP è coltivato su un territorio di circa 3.500 ettari, di cui 415 ricadono nel Parco dell'Etna, su terreni con rocce affioranti o direttamente sulla pietra lavica, tra i 400 e i 900 metri s.l.m. La sua coltivazione quindi non è affatto facile ed ha bisogno di tanta manodopera esperta.
Il ciclo di coltivazione di questo frutto, poi, è molto lungo. Molti probabilmente non sanno che la raccolta del pistacchio brontese è biennale e viene fatta solo negli anni dispari, nel mese di settembre. 
Negli anni pari si procede invece alla potatura verde, che consiste nella rimozione delle gemme in fase di crescita. Questa pratica tramandata di generazione in generazione dai coltivatori di pistacchio permette di garantirne il sapore e l’aroma.

Pianta pistacchi di Bronte

La fase di raccolta avviene senza l’impiego di alcun macchinario, raccogliendo a mano ogni frutto oppure scuotendo gli alberi per fare cadere i pistacchi su dei teli posti sotto le piante.
Dopo la raccolta il frutto viene separato dal mallo, un involucro che lo ricopre, ed è lasciato asciugare al sole per qualche giorno. Si ottiene così la tignosella, ovvero il pistacchio in guscio.
I commercianti o le cooperative provvedono in seguito alla sgusciatura per rimuovere il guscio legnoso e successivamente alla delicata fase di pelatura per togliere la sottile pelle dal colore viola rossastro. Il processo si conclude con la selezione del prodotto.

Eventi

Ogni anno, a fine settembre, in alcune piazze e vie del centro storico di Bronte si svolge la sagra del pistacchio. Nel corso della Sagra si possono assaggiare ed acquistare i prodotti ottenuti con la lavorazione del pistacchio e i frutti stessi. L'evento attira migliaia di turisti provenienti anche dall'estero.

Ricette

Il sito www.bronteinsieme.it propone molte ricette a base di pistacchi, ce n’è davvero per tutti i gusti! Dalla salsa alle fettuccine al pistacchio, dal pollo ripieno agli arancini al pistacchio e per concludere il menù diversi dessert, come la bavarese al pistacchio.
Noi vi proponiamo la ricetta per il pesto al pistacchio, ottimo condimento per spaghetti, pennette e gnocchi.

Pesto al Pistacchio
Ingredienti: basilico, prezzemolo, pistacchi di Bronte, pinoli, mandorle tostate, olio, sale, parmigiano, pepe.
Preparazione: frullare una manciata di prezzemolo, una di basilico, 50 gr. di pistacchi, 20 gr. di pinoli e 30 gr. di mandorle tostate, 30 gr. di parmigiano, aggiungendo olio q.b., sale e pepe.
Amalgamare il tutto molto bene fino a formare un composto omogeneo e consistente.

pasta con pesto al pistacchio

Per maggiori informazioni sul pistacchio di Bronte visitare la pagina http://www.bronteinsieme.it/4ec/pist_4raccolta.html

La Sagra del pistacchio: www.itinerarinelgusto.it/sagre-e-feste/sagra-del-pistacchio-di-bronte-1169



Vino Ducale
Vinissage Bassano
Non solo Saba 2019
Narrar castelli e vini 2019
Morbegno in Cantina 2019
Franciacorta in Bianco
vedi tutti segnala un evento