Asti

Asti città medievale ricca di storia, cultura e arte, borghi arroccati, grandi castelli nobiliari che dominano i colli, ricche costruzioni religiose, palazzi barocchi e piazze ottocentesche, in armonia con le vetrine Liberty del centro storico e le vigne che circondano i colli. Grandi scrittori hanno celebrato il territorio come Cesare Pavese, Beppe Fenoglio, Davide Laiolo e Augusto Monti, inoltre, è la casa del fondatore dell'ordine religioso dei salesiani San Giovanni Bosco.

 

La zona di origine da dove provengono le uve bianche comprende un territorio di 52 comuni che si sviluppano nell'area più meridionale del Piemonte nei comuni di Alessandria, Asti e Cuneo. Rossi, Bianchi, dolci, secchi, vivaci e spumanti molte sono le varietà di vini prodotti nelle colline del Monferrato Astigiano e il 22 giugno 2014 a Doha in Qatar una parte del paesaggio del Moscato d'Asti ha ottenuto il riconoscimento da parte dell'Unesco di "Patrimonio Mondiale dell'Umanità".

 

Caratteristica delle colline sono i "Sorì del Moscato", muretti a secco costruiti dai viticoltori per sostenere le vigne caratterizzate da forti pendenze che non permetterebbero la viticoltura tradizionale. La peculiarità del "Sorì del Moscato" è quella di avere un'ottima esposizione solare e con l'ausilio dei muretti che immagazzinano calore durante il giorno, fanno sì che le vigne rimangano ad una temperatura costante anche durante la notte aiutando la maturazione delle uve.







Indirizzi, Contatti, Produzioni



Calici di Stelle
Vigne sotto le stelle
Chiaretto in Cantina
Totano Fritto
Giornate FAI all'aperto
vedi tutti segnala un evento