Prodotti tipici

Vin Santo

Il Vin Santo è un vino dolce considerato tipico del centro Italia. E' associato principalmente alla Toscana, ma è prodotto anche in Marche, Umbria e Lazio oltre che in altre regioni del nord Italia come Veneto e Trentino.
Probabilmente il nome gli è stato attribuito per via del periodo di svinatura che coincide con quello pasquale, in corrispondenza alla settimana Santa.

Il Vin Santo si presenta di colore ambrato, con un profumo intenso di miele, noci e uva passa, e un sapore dolce che può ricordare mandorle, mele mature, vaniglia e caramello.

Per produrre il Vin Santo vengono utilizzati i grappoli d'uva migliori, selezionandoli durante la raccolta a mano. L'uva viene sottoposta alla fase di appassimento che avviene in una stanza ben ventilata in cui è disposta su dei graticci di canne, su paglia, in casette di plastica oppure su dei telai a cui vengono appesi i grappoli. Questa fase è compresa tra dicembre e marzo, ma varia a seconda del tipo di vino che si vuole ottenere, dato che in base alla durata sarà più o meno dolce. Successivamente di passa alla diraspatura e alla spremitura. La fermentazione avviene in piccole botti, chiamate caratelli, ed ha la durata di mesi e in alcuni casi anni.

Abbinamenti

L'abbinamento per eccellenza è con i classici cantucci toscani, ma si abbina anche ad altri dolci come i ricciarelli, il buccellato, il castagnaccio, o biscotti alla pasta di mandorle. Può accompagnare anche dolci pasquali come la Ciaramicola, tipica della provincia di Perugia. E' inoltre ottimo con formaggi erborinati, oppure come vino da meditazione.