print

Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche - Sant'Angelo in Vado

Dove: Marche / Pesaro-Urbino

Nel borgo medievale di Sant’Angelo in Vado (PU) ad ottobre si svolge la Mostra del Tartufo Bianco pregiato delle Marche. Si tratta della mostra nazionale dedicata al tartufo bianco pregiato più antica delle Marche e la seconda d’Italia per longevità, dopo la fiera di Alba.

Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche - Sant'Angelo in Vado

Tutto pronto per la 58° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco pregiato delle Marche: 4 weekend consecutivi, dal 9 al 31 ottobre 2021, tra degustazioni, convegni, performance, fiere, musica, ospiti d’eccezione, arte e molto altro.

Il 10 ottobre arriverà lo Chef Carlo Cracco e sarà solo il primo di numerose personalità che interverranno nel corso delle settimane.

La grande tradizione della Mostra si sposa anche con il Centro Sperimentale di Tartuficoltura voluto nel lontano 1980 a Sant’Angelo in Vado dal Ministero dell’Agricoltura e dalla Regione Marche. Gestito dall'ASSAM (Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche), si tratta dell’unico centro riconosciuto dalla legge quadro nazionale sulla tartuficoltura, in cui ricercatori e biologi studiano e fanno ricerca e indagine approfondita sulla nascita e sulle caratteristiche del tartufo.

Ma la Mostra marchigiana quest’anno ha un nuovo odore e un sapore, e non parliamo dei sensi che il Tartufo risveglia. Il gusto che il piccolo borgo di 4.000 anime vuole assaporare e proporre ai visitatori si basa su un concetto semplice ma pieno di significato: Rinascere dalla Terra. La Mostra di Sant’Angelo in Vado vuole ripartire dalla riscoperta del Tartufo Bianco pregiato delle Marche e dalla valorizzazione e narrazione di un borgo. E l’occasione sarà proprio l’edizione 2021 della Mostra che si pone come obiettivo anche quello di tracciare un nuovo percorso di rinascita, nel corso di un eccezionale periodo storico che già ci ha fatto riavvicinare alle piccole realtà locali, ognuna con le proprie tipicità ed eccellenze.

Rinascere dalla Terra, quindi, per dare valore e riscoprire un borgo – ricco e pieno di storia come Sant’Angelo in Vado – grazie anche al suo prodotto principe del sottosuolo: il Tartufo Bianco pregiato delle Marche. Una tipologia di tartufo che può vantare come principale zona estrattiva proprio i boschi e i calanchi del piccolo paese. Ed è così che nel borgo, ancora oggi, si contano almeno 1.000 tartufai su 4.000 abitanti: un tartufaio in ogni famiglia e una tradizione senza tempo da continuare a coltivare e valorizzare.

A onorare il tartufo bianco di Sant’Angelo in Vado saranno 4 weekend di incontri, fiere, degustazioni, stand, food truck gastronomici, convegni, performance, show cooking, musica dal vivo e ospiti d’eccezione.

L'evento sarà accompagnato da mostre d'arte, visite ai palazzi, ai musei e alle chiese storiche della città.

Un food district con proposte di cibo di strada e food truck al profumo di tartufo.

E saranno poi attivi ristoranti, stuzzicherie, enoteche dove gustare il pregiato Tartufo cucinato dalle massaie vadesi secondo le ricette della tradizione: crostini di cacciagione arricchiti con il prezioso tubero e tagliatelle impreziosite con Tartufo Bianco non possono mancare nel menù.

Nel corso dei finesettimana saranno numerosi gli ospiti che interverranno, perché legati ai temi della Mostra e del Territorio. Carlo Cracco, Paolo Simoncelli, Don Pasta e molti altri ancora da annunciare, nomi di eccellenza che saliranno sul palco per raccontare e testimoniare quei valori a cui questa edizione della Mostra intende dare visibilità e una nuova narrazione: il bisogno di riconnettersi con la terra, la definizione di un nuovo concetto di lusso che tiene insieme prodotto ed esperienze, la forza della tradizione e la capacità di saper continuamente innovare, creare, ricostruire, rinascere.

E Carlo Cracco, domenica 10 ottobre, sarà il primo in ordine di tempo a partecipare, come un ottimo testimone dal quale prendere ispirazione per riscoprire e valorizzare al meglio il Territorio, un interprete della bellezza e della qualità italiana. Lo Chef Cracco incarna il racconto che la Mostra vuole narrare e rappresenta un bell’esempio per tutte le generazioni: dalla vita di provincia alle vette più alte della cucina internazionale, dalle stelle Michelin alla ricerca di nuovi linguaggi, dalla televisione al piacere della tavola come luogo di condivisione e di racconto del territorio.

La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Sant’Angelo in Vado, della Regione Marche, Provincia PU, Unione Montana Alta Valle del Metauro, Camera di Commercio delle Marche, Pro loco Tifernum, Associazione Nazionale Città del Tartufo e da quest’anno è organizzata dall’Associazione Culturale Happennino.


Titolo dell'evento: Mostra Nazionale del Tartufo Bianco di Sant'Angelo in Vado

Nel borgo medievale di Sant’Angelo in Vado (PU) ad ottobre si svolge la Mostra del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche. Si tratta della mostra nazionale dedicata al tartufo bianco pregiato più antica delle Marche e la seconda d’Italia per longevità, dopo la fiera di Alba.

Luogo: Sant’Angelo in Vado (PU)

Indirizzo: Sant’Angelo in Vado (PU)

Sito web per approfondire: https://www.mostratartufo.it/

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato su eventi e novità!