Prodotti tipici
Non è un limone e nemmeno un cedro. E’ Sa Pompìa

Non è un limone e nemmeno un cedro. E’ Sa Pompìa

La regione Sardegna custodisce uno tra gli agrumi più rari al mondo, una varietà di limone molto particolare e poco conosciuta: più grande di un pompelmo, dal colore giallo intenso e con una buccia molto spessa e granulosa. Stiamo parlando della Pompia, un frutto tipico della zona orientale sarda, dei comuni di Siniscola, Posada, Torpè e Orosei.

Pompia

Le sue origini non sono ancora chiare: la prima citazione risale a metà del Settecento in un saggio sulla biodiversità vegetale e animale della regione, ad opera di Andrea Manca dell'Arca. C’è chi pensa sia un ibrido tra limone e cedro e chi invece un incrocio tra pompelmo e cedro.
Non si sa quali siano le vere origini, di certo c’è solo che è un raro esempio di biodiversità. Per salvaguardarla, a Siniscola, nel 2004, è nato il Presidio Slow Food di "Sa Pompìa" che riunisce cinque produttori.
La Pompìa cresce in alberi simili all’arancio caratterizzati però da rami spinosi. I frutti possono pesare fino a 700 grammi e vengono raccolti da novembre a gennaio

Come viene utilizzata la Pompìa?

Questo frutto che fa parte della tradizione sarda, viene utilizzato per preparare dolci, liquori, creme liquorose, marmellate, gelati e granite.
Tra i dolci realizzati con la Pompìa, ce n’è uno in particolare la cui ricetta viene tramandata da molte generazioni e che viene realizzato per le grandi occasioni, come i matrimoni: Sa Pompia Intrea è un dolce composto da pochi ingredienti (acqua, miele e Pompìa), ma piuttosto articolato nella preparazione.
I dolci a base di Pompìa vengono preparati con la buccia e la parte bianca dell’agrume ma mai con la polpa perchè estremamente aspra, molto più di quella del limone.

La Pompìa non veniva utilizzata solo nel campo alimentare: il succo molto acido ricavato dalla polpa era impiegato per lucidare il rame, l’oro e l’ottone. Essendo inoltre particolarmente ricco di oli essenziali, viene utilizzato nel campo della cosmesi e dell'erboristeria.

Dove assaggiare la Pompìa?

La Pompia si può assaggiare in alcuni ristoranti e pasticcerie dell’isola oppure durante alcune manifestazioni gastronomiche locali che promuovono i prodotti tipici, come “Primavera nel cuore della Sardegna”, evento che si svolge a Siniscola a fine aprile.

Presidio Slow Food Pompìa: https://www.fondazioneslowfood.com/it/presidi-slow-food/pompia/