Ristoranti

Dimitri Restaurant - territorio e ricerca nel menu autunnale

Dimitri Restaurant - territorio e ricerca nel menu autunnale

Vicenza è una città di provincia di dimensioni relativamente contenute, sia nell’estensione che nella popolazione (poco più di 110 mila abitanti), ma gode di una certa notorietà anche al di fuori dei confini nazionali, perché associata all’architettura di Andrea Palladio.

Proprio grazie ai numerosi contributi architettonici di Andrea Palladio, la città e le Ville palladiane edificate nel territorio circostante sono state inserite nella lista dei beni "patrimonio dell’umanità" dell'UNESCO.

A pochi chilometri dalla città, alle pendici dei Colli Berici, si trova il ristorante Dimitri, che prende il nome dal suo chef e titolare, Dimitri Mattiello.

Dimitri, proveniente da una famiglia di ristoratori, ha presentato, nel corso di una serata speciale, il suo nuovo menu autunnale. Un menu che coincide anche con l’idea di una svolta nella sua cucina, con nuovi piatti, ma anche la rivisitazione delle ricette già collaudate.

 

Dimitri, classe 1984, ha accumulato esperienza fin da giovanissimo nella cucina del ristorante di famiglia, l'Antica Osteria da Penacio, prima di partire in un tour televisivo, come assistente di cucina del programma Uno Mattina nel periodo in cui è condotto da Gianfranco Vissani, a fianco di chef affermati, e spostarsi poi a Dubai e India, e fare ritorno nel 2012 con l'inaugurazione del Dimitri Restaurant.

 

Il legame col territorio è evidente anche nel suo nuovo menu, sia nella scelta delle materie prime, sia per lo spazio dato ad elementi che hanno fatto celebre la gastronomia vicentina, come il baccalà e il merluzzo.
A questo legame, però, Dimitri associa una grande attenzione verso la modernità, nelle tecniche di cottura e nei gusti.

"Per questo menu ho lavorato di sottrazione – spiega Dimitri – cercando di alleggerire i piatti, senza mai perdere di vista il gusto. L'equilibrio tra leggerezza e godibilità è per me un punto di arrivo".

La prima cosa che colpisce della cucina di Dimitri è la grande attenzione per le lunghe cotture a bassa temperatura, per esaltare al massimo le caratteristiche originali della materia prima.

Dimitri Restaurant - Il mio baccalà mantecato

Ecco allora "Il mio baccalà mantecato", cotto in latte intero a bassa temperatura e mantecato all’olio di Nanto senz’aglio e servito su un letto di riso nero tostato.

Dimitri Polipo 300

Il Polipo 300, cotto a bassa temperatura sottovetro per 300 minuti in olio di mais, mantenuto a 80°, e servito con una spuma di patate di montagna (la patata di rotzo, prodotto De.Co. del vicino Altopiano di Asiago) e mandorla.

Dimitri - Filetto

Il Filetto di vitella 39x7 cotto a 39° per sette ore, servito con un croccante di arachidi e un guazzetto al nero e sedano rapa.

Dimitri riso mantecato

Interessante anche la scelta per il Ricordo d'estate, un mantecato di riso carnaroli al gelato di basilico e cuore di zucchina con collezione di pesci e colatura di scampo e seppiolina, in cui per la mantecatura del riso lo Chef non utilizza in alcun modo il burro, sostituendolo con la burrata.

Dimitri Gnocchetto di non patata

Tra i primi piatti, molto interessante anche lo Gnocchetto di non patata, uno gnocco di zucca al 100% (nessun altro ingrediente se non la zucca per realizzarli) cotto a spremuta per 5 ore, al ragù di carni bianche.

Un consiglio, se avrete modo di provarlo: fatevi raccontare nei dettagli la preparazione (la spremuta) degli gnocchi di zucca; rimarrete davvero colpiti!

Dimitri Tarte tatin di mela e pera

In chiusura un dessert, Dalla terra alle Langhe, una Tarte tatin di mela e pera con terra alle mandorle e nocciole.

Circa il menu, indubbiamente interessante la possibilità per i clienti di richiedere di aumentare a proprio piacimento la quantità della portata, la cui grammatura è sempre indicata, senza alcun sovrapprezzo.

 

Nel locale di Dimitri non troverete solo il Restaurant, a cui è riservato il piano superiore, ma anche Dimitri Hostaria Italiana, al piano terra del locale. A pranzo, per pause veloci, primi e secondi piatti, piatti unici a tema carne o pesce. In carta, a fanco del nome sono indcati i tempi di attesa per la preparazioneAlla sera un percorso gastronomico dal nord al sud dell’Italia proponendo primi piatti, focacce e pizze gourmet. Ogni pietanza è descritta nel dettaglio sul giornale dell’osteria, dove si trovano curiosità e informazioni sulla gastronomia italiana.

Dimitri caffè è invece il bar-caffetteria, per colazioni con brioche fresche e aperitivi con una scelta di vini e miscelati accompagnati da snack preparati in cucina.

Dimitri Restaurant si trova ad Altavilla Vicentina, in Via Roma 49, a pochi chilometri dalle uscite autostradali di Vicenza Ovest o di Montecchio Maggiore, lungo la A4 Torino-Venezia.

 

Per info e prenotazioni potete consultare il sito del ristorante.

 

Antonio Giuliani per Itinerarinelgusto.it



Enogastronomia dell’Alto Monferrato

OVADA MON AMOUR

Enogastronomia dell’Alto Monferrato

Continua fino al 21 giugno la primavera di Ovada Mon Amour, evento enogastronomico rivolto a chi è interessato a scoprire le eccellenze dell’Alto Monferrato, dove tradizione e innovazione si incontrano a tavola e in cantina.

Wine&Siena 2017

Manifestazioni

Wine&Siena 2017

Nel week end del 21 e 22 gennaio 2017 a Siena torna la manifestazione Wine&Siena, evento firmato dagli ideatori del Merano WineFestival per la valorizzazione dei terroir e delle eccellenze vitivinicole che coinvolgerà oltre 200 produttori...

L’Aceto Balsamico nel Panettone

Panettone gourmet

L’Aceto Balsamico nel Panettone

Gli abbinamenti insoliti con la pasticceria tradizionale non sorprendono più così tanto, ma l'utilizzo dell'aceto balsamico, uno dei fiori all'occhiello del Made in Italy gastronomico, nel dolce tradizionale natalizio per eccellenza, il panettone,...

Cantine d'Italia 2017 - La guida Go Wine

Guide

Cantine d'Italia 2017 - La guida Go Wine

Cantine d’Italia 2017 è la nuova edizione della Guida curata di Go Wine che si propone di promuovere l'accoglienza nelle cantine italiane. Oltre 700 cantine selezionate, 229 “Impronte d’eccellenza” per l’enoturismo, oltre...

Guida Sparkle 2017

Guide

Guida Sparkle 2017

Anno record per il numero di vini che hanno ottenuto il massimo riconoscimento, le “5 sfere”, per l'edizione 2017 della Guida Sparkle, redatta per il quindicesimo anno consecutivo dalla prestigiosa rivista di enogastronomia Cucina...

I vini vincitori di Autochtona 2016

Vini autoctoni

I vini vincitori di Autochtona 2016

La rassegna “Autoctoni che Passione!” ha proclamato i vini vincitori della 13^ edizione di Autochtona, la fiera dei vini autoctoni che si tiene ogni anno a Bolzano. Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Marche e Alto Adige le regioni premiate quest'anno.

Tre piatti in tre ore con Giuliano Baldessari

Scuola da Top Chef

"Tre piatti in tre ore" con Giuliano Baldessari

Tre piatti in tre ore. Questo il nome del corso che Giuliano Baldessari propone nel suo Ristorante Aqua Crua per chi vuole avvicinarsi ai segreti dell'alta cucina, anche per chi è alle prime armi. Ogni incontro propone tre diverse ricette presenti nel menu...

Panettone Day 2016

Concorsi

Panettone Day 2016

Il 17 settembre 2016, alle ore 10:00, la giuria di esperti Maestro Iginio Massari (Presidente) insieme a Gino Fabbri, Salvatore De Riso e Chiara Maci decreterà il vincitore dell’edizione 2016 del concorso Panettone Day valutando i 20 migliori...

In Alto Adige più acidità e aromi

Vendemmia 2016

In Alto Adige più acidità e aromi

Manca poco all’inizio della vendemmia 2016 in Alto Adige, che arriva con una decina di giorni di ritardo rispetto all’anno scorso. Superate le difficoltà create da un inizio di estate particolarmente piovoso, sarà ora decisivo il mantenimento...

Due marchi per una grande passione

Marcato e giannitessari

Due marchi per una grande passione

Giovedì 4 agosto, presso la cantina di Roncà (in provincia di Verona) circondata dai rilievi di origine vulcanica delle pendici meridionali della Lessinia, Gianni Tessari, ha presentato il fiore all’occhiello della produzione spumantistica...

I 50 anni della Strada del Prosecco Superiore

Itinerari

I 50 anni della Strada del Prosecco Superiore

Compie mezzo secolo la Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene, primo esempio italiano di percorso enoturistico che ha trainato lo sviluppo economico e ricettivo dell’area. A settembre la “Centomiglia sulla Strada...

Il Mercato mondiale degli Spumanti

Dossier Spumanti

Il Mercato mondiale degli Spumanti

Il Corriere Vinicolo ha recente pubblicato un dossier dedicato al mondo degli spumanti, ed in particolare sull’andamento dell’export ed il confronto tra Prosecco e Metodo Classico. Il dato che ben riassume le dimensioni economiche del mercato...

La settimana del vino in Veneto

Verso Vinitaly

La settimana del vino in Veneto

In arrivo, non solo Vinitaly, il Salone Internazionale del vino e dei distillati, ma anche altri eventi collaterali, paralleli, dedicati al vino prodotto in modo naturale. Verona diventa la capitale per gli amanti del vino e per gli enofili, ma negli stessi giorni,...

L’ambizione del Durello di Marcato

Verso Vinitaly

L’ambizione del Durello di Marcato

Proprio nelle stesse settimane dove l’ormai usuale confronto a livello di produzione tra Prosecco e Champagne veniva portato all’attenzione del grande pubblico, sui colli Berici si svolgeva un evento per addetti ai lavori dedicato ad un interessante...

Birraio dell'Anno 2015: i vincitori

Birre artigianali

Birraio dell'Anno 2015: i vincitori

Fabio Brocca del birrificio Lambrate è il birraio dell'Anno 2015. Il riconoscimento, ideato da Fermento Birra con la sponsorizzazione di VDGlass, che ogni anno premia il miglior artigiano della birra italiana è stato consegnato nelle mani del birraio...

I Vini firmati Roberta Moresco

Nuovi vini

I Vini firmati Roberta Moresco

La sommelier e imprenditrice Roberta Moresco ha presentato i suoi vini: uno spumante millesimato Dry e un uvaggio di Corvina e Pinot Nero. Nel progetto coinvolti Maculan, Speri e Belussi. Un sogno personale che si realizza dopo molti anni spesi, come titolare...

Case Bianche-Tenuta Col Sandago

Cantine Aperte

Case Bianche-Tenuta Col Sandago

La cantina Case Bianche – Tenuta Col Sandago di proprietà di Martino Zanetti, già titolare del gruppo Hausbrandt, ha aperto le sue porte al pubblico in un evento ottimamente organizzato e che fa da anteprima ad altre aperture. L'azienda ha...

Quota 101 punta sul Moscato secco

Colli Euganei DOCG

Quota 101 punta sul Moscato secco

L'ancor giovane azienda vinicola dei Colli Euganei Quota 101 ha fin da subito dimostrato di avere le idee chiare sui propri obiettivi di qualità e immagine. Nell'autunno del 2015 Quota 101 presenta il suo nuovo Fior d'Arancio Docg nella versione secca.

I Colli Berici si vestono di rosso

Doc Venete

I Colli Berici si vestono di rosso

Giunge quest'anno alla sua sesta edizione la manifestazione nata per far conoscere i vini, i prodotti tipici e la gastronomia dei Colli che si elevano a sud della città del Palladio, Vicenza, e che fanno da cornice alla Riviera con le sue numerose Ville...

Autochtona 2015 - Bolzano

Vitigni autoctoni

Autochtona 2015 - Bolzano

Al termine della seconda giornata dell'unica manifestazione nazionale dedicata ai vitigni autoctoni, ovvero storicamente radicati in un territorio, ospitata dalla Fiera di Bolzano, sono stati assegnati i premi decretati dalla giuria di "Autoctoni che passione!",...

Le vigne di Roberto - inaugurata la nuova cantina

Enoturimo

"Le vigne di Roberto" - inaugurata la nuova cantina

In un periodo economicamente non facile Roberto Benazzoli scommette sui suoi vini e sul territorio dove nel 2006 ha deciso di intraprendere una nuova avventura, assecondando la sua passione per il vino, e inaugura una nuova cantina pensata non tanto...